• Creatività

    Fiori secchi per un matrimonio creativo

    Fiori secchi per un matrimonio o altri progetti bellissimi? Si può!

    A volte mi capita che mi contattino delle clienti, magari future spose, molto creative. Cercano sì il mio aiuto per la parte floreale del loro matrimonio, ma vorrebbero anche fare qualcosa con le loro mani. C’è chi realizza le partecipazioni, chi le bomboniere, chi dei giochi per i bimbi, chi vorrebbe fare qualcosa ma non sa bene cosa, o magari ha semplicemente paura di sbagliare o sembrare fuori luogo.

    Ma perchè?

    Io penso semplicemente che il fai da te sia una cosa bellissima, e aggiungere un tocco personale anche in un giorno così importante come quello del matrimonio può veramente essere quel qualcosa in più, un modo originale per creare un’atmosfera un po’ diversa dal solito, insomma per far sì che sia veramente la vostra festa.

    Ormai (e finalmente!) il matrimonio creativo impazza anche in Italia, e allora non serve più porre limiti alla fantasia…  anche amici e parenti poi apprezzeranno, garantito. Provare per credere!

    Una cosa da non sottovalutare, però, in questo tipo di progetti, è sempre il fattore tempo: se sei la sposa avrai sicuramente altre mille cose a cui pensare, soprattutto man mano che la data fatidica si avvicina. Ma anche se sei la mamma, o la sorella/amica/cugina/cognata quel giorno (e i giorni precedenti) avrai tanto altro da fare, e poi dovrai anche goderti la festa, no?!?

    Partendo con un po’ di anticipo, organizzandosi bene, facendosi aiutare e scegliendo i materiali giusti però si può fare.

    Quindi, care spose e mamme, zie, cugine e amiche degli sposi: se state pensando di creare voi stesse qualcosa per il grande giorno, questo post è per voi!

    Sia che stiate pensando di realizzare o confezionare le bomboniere, sia che vogliate creare da voi qualcosa di floreale magari per il buffet a casa, i fiori secchi possono essere una bellissima (e molto pratica) idea, soprattutto se la vostra sarà una cerimonia estiva.

    C’è chi li ama e chi li odia, bisogna dirlo. A volte mi vengono richiesti spessissimo perchè “almeno durano tanto”, ma c’è anche chi li considera un po’ di serie B. Però ci sono fiori secchi e fiori secchi e se scelti con cura e conservati con le giuste attenzioni, secondo me questi fiori non hanno proprio nulla da invidiare ai loro parenti freschi.

    Come essiccare i fiori

    Teoricamente tutti i fiori possono essere essiccati. In realtà però ci sono dei fiori che seccano meglio di altri, o comunque che sono più facili da far seccare e mantenere. La cosa veramente importante è avere un luogo adatto in cui conservarli: una stanza con poca umidità (meglio evitare le cantine ed i seminterrati, di solito) e magari buia, o comunque poco luminosa. Questo perché l’umidità può far facilmente ammuffire i fiori, mentre la luce farà sbiadire i colori. Io per esempio spesso metto a seccare i fiori nel locale della caldaia, dove l’umidità è bassa e la luce sempre poca, grazie ad una tenda che ho fatto mettere qualche anno fa e che, per una fortunata combinazione, oscura la stanza al punto giusto.

    Di solito si suggerisce di far essiccare i fiori appendendoli a testa in giù, e questo è un metodo sempre valido. Ci sono poi dei fiori che seccano benissimo anche semplicemente stando in un vaso con poca acqua, come le dalie, le peonie, persino i ranuncoli. Non si direbbe ma anche questi fiori possono seccare bene, l’importante è sempre metterli in un luogo poco luminoso e non umido. Ecco uno dei ranuncoli che ho essiccato qualche giorno fa, non male, vero?

    Ci sono poi tanti tipi di fiori che per natura sono già un po’ “cartacei” e si prestano benissimo ad essere essiccati: il vantaggio è che li potete acquistare anche molto tempo prima, dureranno e saranno belli molto a lungo. Parlo per esempio di Statice e Limonium, disponibili in diversi colori e varietà, oppure anche della classica nebbiolina (Gypsophila) o della craspedia (Craspedia globosa), che va tanto di moda oggi. Attenzione però, perchè quella che trovate in commercio spesso viene coltivata molto lontano (proviene generalmente sempre dall’Africa).

    Abbiamo in realtà una discreta produzione di craspedia anche in Italia, ma da noi la fioritura avviene solo nel periodo primaverile ed estivo (generalmente a partire da aprile, e infatti ieri ne ho finalmente trovata un po’ da uno dei miei fornitori). Solitamente cerco di acquistare questi fiori sempre quando so che sono italiani, quindi ne faccio una buona scorta in questo periodo e poi li conservo per utilizzarli a volte anche negli altri momenti dell’anno, durano veramente tantissimo e rimangono belli come il primo giorno!

    A questo punto forse ti starai chiedendo dove reperire i fiori da seccare o magari anche già essiccati… Beh, da qualche tempo c’è finalmente un (nuovo) negozio online che li vende: il mio!

    E il bello è che è sempre aperto, 7 giorni su 7, per entrare ti basta un click, direttamente dalla barra delle pagine qui sopra, cliccando su SHOP, oppure seguendo questo link: https://daisystudio.it/negozio/

    All’interno troverai diverse proposte: creazioni vegetali, bouquet, accessori ed anche una selezione di fiori secchi.

    I fiori disponibili possono variare secondo stagione, nello shop ci sono alcune immagini indicative ma se lo desideri puoi richiedere anche un ordine personalizzato per colori, tipologie e quantità. E sì, da oggi c’è anche la craspedia!

    Per qualsiasi domanda, per un preventivo personalizzato o anche solo per saperne di più scrivimi!

    Ecco il mio indirizzo: margherita@daisystudio.it

    E se proverai a essiccare da te i tuoi fiori, poi scrivimi lo stesso e fammi sapere com’è andata, ti aspetto! 🙂

     

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *